Home » Blog Stile Legale » Saldo IMU dicembre 2012

Saldo IMU dicembre 2012

Saldo IMU dicembre 2012 - Avvocato Piera Giordano

Per coloro che hanno perso il numero in edicola, dal Sole24Ore del 19 dicembe, un guida per calcolare l'IMU in scadenza al prossimo 17 dicembre.

1) INDIVIDUA LA RENDITA CATASTALE

La rendita catastale può essere individuata nel rogisto d'acquisto, nei vecchi bollettini ICI o sul sito dell?agenzia del Territorio (se non si è registrati, servono i dati catastali)

ESEMPIO: 1° casa Euro 500 - 2° casa Euro 745

2) RIVALUTA LA RENDITA CATASTALE DEL 5%

La rendita catastale va rivalutata del 5%, moltiplicata per 1,05: è la rivalutazione prevista dalla legge 662/1996, che resta valida anche ai fini IMU

ESEMPIO: 1° casa Euro 525 - 2° casa= 782,25

3) CALCOLA IL VALORE CATASTALE DELL'IMMOBILE

Il valore catastale va calcolato moltiplicando la rendita rivalutata per il coefficiente corrispondente alla categoria del fabbricato (ad esempio 160 per le case)

ESEMPIO: 1° casa Euro 525 x 160= 84.000 - 2° casa= 782,25 x 160= 125.160

4) INDIVIDUA L'ALIQUOTA DECISA DAL COMUNE

Le aliquote locali sono contenute nella delibera del consiglio comunale. Attenzione a utilizzare la decisione più recente: iltermine per adottarle è scaduto il 31 ottobre.

ESEMPIO: 1° casa 0,5% - 2° casa= 0,96%

5) INDIVIDUA LE EVENTUALI DETRAZIONI PREVISTE

La detrazione base è di 200 euro, aumentati di 50 euro per ogni figlio fino a 26 anni di età convivente nell'abitazione. I Comuni possono aumentare l'importo dello sconto.

ESEMPIO: 1° casa 200 - 2° casa= ----

6) CALCOLA L'IMU DOVUTA PER TUTTO IL 2012

L'IMU dovuta su base annua è quella che risulta applicando al valore catastale dell'immobile l'aliquota e le detrazioni decise dal Comune

ESEMPIO: 1° casa Euro (84.000/100) x 0,5-200=220 - 2° casa= (125.160/100) x 0,96=1.201,54

7) SOTTRAI LE SOMME DOVUTE IN ACCONTO

Il saldo da pagare sull'abitazione principale si individua sottraendo dall'IMU dovuta per tutto l'anno le somme relative all'aconto

ESEMPIO: 1° casa Euro 220-68= 152 -  2° casa= -----

8) CALCOLA LA QUOTA STATALE

Per la seconda casa bisogna dividere il saldo tra quota statale e quota comunale. Per ottenere la quota statale del saldo, bisogna applicare l'aliquota fissa dello 0,38% al valore catastale e sottrarre la quota statale dell'acconto (in questo esempio, 238 euro)

ESEMPIO: 1° casa ----- -  2° casa= Euro (125.160/100) x 0,38= 475,61-238=237,61

9) CALCOLA LA QUOTA COMUNALE

Per calcolare la quota comunale sulla seconda casa, un procedimento rapido è sottrare dall'IMU dovuta per tutto il 2012 la quota statale del saldo e quota statale e comunale dell'acconto (in questo esempio, 238 per entrambe le voci d'acconto)

ESEMPIO: 1° casa ----- -  2° casa= Euro 1.202,54 - (238+238+237,61)=487,93

10) COMPILA IL MODELLO F24

Completato il calcolo, va compilato il modello F24, dividendo se necessario gli importi tra quota comunale e statale. Gli importi vanno arrotondati all'unità di euro per ogni singolo rigo d'imposta (quindi le quote statali e comunali vanno arrotondate)

ESEMPIO: 1° casa= 152 (Comune) -  2° casa= 238 (Stato), 488 (Comune) 

23/11/2012 commenti (0)
Segui Piera Giordano su Google+