Home » Blog Stile Legale » Società di recupero credito e tutela privacy

Società di recupero credito e tutela privacy

Società di recupero credito e tutela privacy - Avvocato Piera Giordano

di Piera Giordano

Molti clienti lamentano di essere "perseguitati" dalle telefonate e solleciti delle società di recupero del credito

Alcuni di essi pensano che i contatti delle società di recupero del credito violino il proprio diritto alla cd. "privacy", oppure configurino il reato di molestie ex art. 660 c.p.

In realtà, le azioni compiute da questi soggetti configurano esercizio del diritto, in nome e per conto del legittimo creditore, a patto che rispettino i principi dettati dalla legge ed esplicitati dal Garante della Privacy nel suo provvedimento del 30 novembre 2005.

Tali principi sono:

1) LICEITA' nel trattamento (tale principio viene violato quando: - viene comunicata a terzi (parenti, vicini di casa, colleghi di ufficio) la situazione debitoria del debitore; - vengono posti in atto comportamenti idonei a diffondere la conoscenza della situazione debitoria presso terzi, per esempio, affissione diffida sulla porta di casa; - vengono effettuati solleciti telefonici preregistrati, senza possibilità di confronto, ecc.);

2) CORRETTEZZA nel trattamento (tale principio viene violato ogni qual volta i comportamenti della società ledano la dignità del debitore, dal punto di vista della tutela dei suoi dati personali);

3) PERTINENZA e FINALITA' (possono essere raccolti esclusivamente i dati necessari all'espletamento dell'incarico, conferiti dal debitore ovvero reperiti in elenchi o registri pubblici, e devono essere cancellati appena l'incarico sarà concluso).

 

Per maggiori informazioni, vai alla sezione Contatti

13/08/2013 commenti (0)
Segui Piera Giordano su Google+
Sito web in aggiornamento...